La psicoterapia sistemica relazionale

L’approccio psicoterapico che mi appartiene è quello sistemico relazionale che vede la persona come il frutto delle relazioni che vive sia in famiglia sia nel contesto in cui è inserita. Il lavoro psicoterapeutico cerca di coglierne gli aspetti salienti che permettono all’individuo di capirne il significato profondo così da comprendere il proprio comportamento.
Un ruolo importante è attribuito all’impianto della comunicazione e del linguaggio.
“Non si può non comunicare” è uno degli assiomi individuati dalla Scuola di Palo Alto: ogni gesto che facciamo, ogni nostra parola, ogni comportamento dice qualcosa di noi a chi ci sta intorno.
In questo quadro teorico di riferimento il sintomo diventa un messaggio con il quale la persona comunica il suo disagio alle persone per lui importanti.
Il ruolo del terapeuta è quello di accogliere la persona, decifrare il suo codice per rendere “comunicabile” il suo sintomo nella sua rete relazionale, così che ricevere una risposta sia più facile.